Ape raccoglie polline in un fiore
In salute

Aumentare le difese immunitarie

Abbiamo visto in due articoli precedenti, l’importanza della Vit. D e della Vit. C per aumentare le nostre difese immunitarie; oggi approfondiamo l’argomento.

Vitamina D contro virus e batteri

La Vitamina C Anticancro

Perché aumentare le difese immunitarie.

.

Qui si potrebbe scatenare una discussione infinita, perché prendersi influenza e raffreddori vari da piccoli è importante proprio per addestrare il nostro sistema difensivo e metterci al riparo da infezioni ancor più gravi, magari in tarda età.

L’andamento generale, non va così però. Ormai da anni si vaccinano i bambini per qualsiasi cosa e il virus è la nuova caccia alle streghe dei tempi moderni.

Gli organismi invece che lottare per la sopravvivenza, aspettano una dose di virus attenuato che non da molte volte l’immunità permanente; infatti dopo tot anni bisogna rifare il vaccino o il suo richiamo.

Sembrerebbe quindi che l’obbiettivo finale non sia quello di rafforzare le difese immunitarie, ma di sviluppare nuovi vaccini sempre più potenti.

Eppure il nostro sistema immunitario ci ha salvato nel corso dei millenni da qualsiasi pestilenza, fortificandoci sempre più.

La risposta dei pro vax è sensata e la capisco anche se non la condivido. Il problema è che la selezione naturale, comporta migliaia di morti e solo i più forti vanno avanti.

Ma la domanda è: Quanto riusciremo andare avanti a forza di vaccini?

Io non lo so e chiudo la parentesi, visto che oggi voglio parlare di altro.

L’igiene al primo posto.

Rispetto a solo 100 anni fa, la situazione in Europa è cambiata radicalmente in meglio.

Pensate che un tempo non lontano, non vi erano i Bidet nelle case, anzi molte volte nemmeno i servizi igienici, e per pulirsi dopo aver fatto i bisogni, si usava uno straccio, che veniva usato da chiunque.

Il bagno si faceva una volta alla settimana o anche una volta al mese e una vasca d’acqua serviva in ordine, prima al marito, poi la moglie e per ultimi i bambini; si la stessa acqua!

Ora capite bene che se le difese immunitarie non erano potenti, la morte era certa!

Ora da un’igiene normale, stiamo passando ad una vera e propria fobia, non pensando che nel nostro intestino abbiamo una colonia di diversi Kg di batteri e che senza di loro, manco potremmo vivere.

Una panchina di legno nel bosco

Quando il virus fa paura?

.

Essenzialmente il virus fa paura, quando è nuovo, quindi diciamo subito che i peggiori sono quelli creati dall’uomo, magari come arma batteriologica e quando le difese immunitarie sono basse.

Per quelli creati dai militari, possiamo fare ben poco se non sensibilizzare l’opinione pubblica e agire a livello politico, ma aumentare le difese immunitarie, si quello lo possiamo fare!

Abbiamo visto in un precedente articolo L’inquinamento nell’era gretina https://essenzedinatura.it/inquinamento-nell-era-gretina-ecologia/

Come i fumi che fuoriescono dalle automobili dotate di FAP, siano ben peggiori per la nostra salute, rispetto ai diesel euro 1 senza catalizzatore.

Ricordiamo brevemente che le nano particelle generate dalla “seconda combustione dei fumi” sono talmente piccole da entrare negli alveoli polmonari e da li, tempo un paio di minuti, circolare nel torrente sanguigno, quindi in tutti gli organi.

Il nostro sistema difensivo non è stato progettato per un simile attacco, ecco quindi che malgrado l’igiene sia maggiore, abbiamo di contro una chimica nuova ed invasiva.

Se in tarda età incontriamo un virus che non abbiamo mai avuto da piccoli, le complicanze possono essere mortali, se siamo pieni di metalli pesanti e abbiamo il sistema difensivo compromesso.

Tra i peggiori virus, ci sono quelli che mutano da animale a uomo, con successiva contaminazione tra uomo e uomo.

Tralascio video vari dove si può osservare cosa mangiano in certi posti, ma sappiate che delle persone mangiano topi vivi crudi!

Poi ci meravigliamo della nascita di nuove malattie!?

Iniziamo dall’alimentazione.

.

Noi siamo macchine perfette, ma delicate. Nella vostra auto cosa succede se mettete benzina al posto del gasolio o vice versa?

Mi rendo conto che rischio di non finirlo più questo articolo se ci addentriamo sui sentieri alimentazione perfetta, anche perché secondo me non esiste un’alimentazione perfetta per tutti.

Troppe le variabili in gioco, ad iniziare dall’alimentazione dei nostri antenati ed è proprio di questo che vorrei brevemente parlare.

La nostra alimentazione, in generale, negli ultimi 100 anni è variata ad una velocità innaturale, che mai abbiamo visto nella storia dell’umanità.

Con i viaggi intercontinentali, sono arrivate nelle nostre tavole, delle quantità enormi di cibi che non abbiamo mai visto nei millenni passati.

Prendiamo per esempio il Mais. Una pianta che viene dalle Americhe, ricchissima di amidi, (che poi non sono altro che zuccheri) e povera di tutto il resto.

Sicuramente di facile coltivazione, che da abbondante prodotto, ma non adatta ad essere consumata in maniera continuativa.

Di esempi del genere ce ne sarebbero centinaia.

Quindi, ora che abbiamo negozi di alimentari ad ogni angolo delle strade, impariamo a variare la nostra alimentazione, privilegiando frutta e verdura di stagione a Km 0 utile anche in chiave ecologica, e carne, uova da animali allevati all’aperto sotto il sole, non in gabbie al buio.

Molta attenzione al latte bovino perché quasi tutto derivante da allevamenti intensivi e troppo lavorato; privilegiate quello ovino e caprino al pascolo.

Ricordiamoci di assumere anche una buona dose di grassi, soprattutto da pesce azzurro, ma anche quelli vegetali, come quello d’oliva o di cocco. Rivalutato anche il burro se bio e da mucche al pascolo.

Non fatevi mancare alimenti fermentati ed aceto.

Testate tutto su voi stessi, un alimento per volta e naturalmente buttate zucchero bianco, (usate al suo posto miele integrale bio italiano) bevande imbottigliate zuccherate, dadi da cucina con glutammato monosodico; un vero veleno per le vostre difese immunitarie.

I cibi spazzatura dovrebbero essere vietati per legge o quantomeno dovrebbero avere sull’etichetta un avvertimento simile a quello per le sigarette.

Tra la frutta e verdura, oltre ad essere di stagione, privilegiate quella colorata o di bosco e lasciate da parte le mele che sembrano finte e le banane raccolte verdi e maturate nelle stive delle navi.

Aumentate il consumo di Cipolle ed aglio, veri antibiotici naturali.

Bevete molta acqua pura, in bottiglie di vetro, mai da quelle in plastica.

Albero solitario in una collina

Integratori per aumentare le difese immunitarie.

.

Oltre quelli citati sopra, ricordiamo il Tè Essiac; ne ho parlato qui:

Rene Caisse e il suo Tè Essiac

Abbiamo poi la curcuma, Propoli e il polline d’api, l’Echinacea, Succo di Aloe Vera, Rosa Canina, Astragalo.

Curcuma + Piperina + Vitamina C

Estratto Puro di Propolis

POLLINE d’api ITALIANO

Echinacea Bio

Aloe Vera Extra 99,55%

Rosa canina

Estratto di Astragalo

.

Importanti indicazioni dal Dott. Giuseppe Di Bella.

.

Ovviamente ci vorrebbe un articolo apposito per parlare dell’imponente lavoro iniziato dal Prof. Luigi Di Bella e portato avanti dal figlio, ma per ora solo un accenno inerente all’argomento trattato oggi.

Da sue indicazioni, oltre una prevenzione nelle abitudini di vita, con un ritorno ad una sana morale, le indicazioni base per rafforzare il sistema immunitario sono:

A piccole dosi fino ad arrivare ad un terzo di panetto da 25 gr. Di Lievito di Birra, in un bicchiere d’acqua con l’aggiunta di un cucchiaino di zucchero per attivarlo, ogni mattina, almeno 20 minuti prima del pasto.

Miscela Retinoidi, un cucchiaio al giorno.

Lisozima. Una compressa da 500 mg. Tre volte al dì.

Lattoferrina. 3 comp. Al di da 200 mg.

Bene anche l’Alfa lattoalbumina e la Beta latto globulina.

Qui il suo video dedicato all’argomento:

.

Cosa altro si può fare?

.

Attenzione a non abusare di antibiotici o di farmaci che possono alterare la flora intestinale. No ad alcolici e sigarette.

Si al CBD. Trovare un articolo su Essenzedinatura qui:

Cannabis terapeutica

Praticare sport non agonistico e comunque una bella camminata di almeno una mezzora al giorno, è importantissimo. Ovviamente non in mezzo al traffico!

Potete leggere questo articolo:

Scappare nella natura.

Meditare e dormire bene e il giusto, permette al nostro organismo di auto ripararsi.

Usare oli essenziali in casa, leggendo l’articolo

Aromaterapia.

Vedete come gli articoli di Essenzedinatura si uniscono tra di loro?

Mettete Essenzedinatura.it tra i vostri preferiti per rimanere aggiornati!

Il freddo fa ammalare?

.

Beh se fosse così, nei paesi nordici la popolazione sarebbe da tempo estinta, invece se ben osserviamo, tutti o quasi i vari virus influenzali, compreso il Corona Virus, vengono da zone climatiche caldo umide.

Pensateci un attimo. Se volete conservare dei cibi li mettete al freddo in frigorifero, se volete sviluppare una cultura batterica invece lo mettete in un incubatore caldo umido.

I bagni freddi sono benefici, ma attenzione se avete problemi circolatori o cardiaci. Se non siete preparati non fate come la ragazza del video.

Molti dicono che il terreno è tutto e il batterio è niente.

Non sono assolutamente d’accordo con questa teoria. Noi abbiamo batteri che hanno un nome, un cognome, una forma e perfino un colore specifico. Sappiamo benissimo quanto hanno di incubazione, quali sintomi e conseguenze hanno e quali organi colpiscono.

Avere il sistema immunitario è importante, ma l’igiene rimane anche al giorno d’oggi, l’arma più potente per non ammalarsi.

Le scarpe, che come correttamente fanno in oriente, dovrebbero rimanere sempre fuori o al massimo all’ingresso di casa, soprattutto se si hanno bambini in casa.

Ogni volta che si rientra, lavarsi le mani dovrebbe essere la prassi comune.

Un avviso per tutti i motociclisti. Dopo un viaggio in moto o bicicletta, specie se piove, avete la faccia schizzata con ogni tipo di pozzanghera schifosa. Attenzione perché molti virus entrano attraverso gli occhi e le mucose, quindi lavatevi accuratamente la faccia appena possibile.

Omeopatia.

.

Ultimo consiglio, rivolgetevi ad un bravo medico omeopata, per avere validi consigli su prodotti omeopatici utili per aumentare le difese immunitarie.

Si perché chi ha delle malattie autoimmuni, deve per forza rivolgersi ad un medico, in quanto il fai da te potrebbe risultare pericoloso. In certe persone aumentare troppo le difese immunitarie potrebbero dare recrudescenza in certe patologie auto immuni o interagire con cure farmacologiche in atto.

Calcolate che nella tremenda epidemia della Spagnola, nel 1918 la maggior parte di morti erano giovani forti. Una teoria dice che le loro difese immunitarie produssero una tempesta di citochine ed è per questo che morirono. (detta anche ipercitochinemia, è una reazione immunitaria potenzialmente fatale. Consiste in una reazione a catena che coinvolge le citochine e i globuli bianchi, in cui i livelli delle varie citochine sono estremamente elevati)

Riassumendo.

.

Aumentare le difese immunitarie con l’alimentazione, lo stile di vita, integratori alimentari, aria buona, buon umore, ma sopra di tutto, igiene personale. Uso di profilattici, attenzione nei luoghi affollati, lavarsi spesso le mani, scarpe fuori da casa nostra. Attenzione a cosa si mangia e si beve.

I virus e batteri sanno come fare il proprio lavoro, impariamo anche noi a difenderci in maniera intelligente.

.

Disclaimer

.

Io non sono un medico. I contenuti di questo sito web e di questo articolo, sono solo a scopo informativo e non intesi a trattare, diagnosticare, prevenire o curare qualsiasi malattia. In questo articolo e sito non si fanno diagnosi o si consigliano terapie o sospensione di terapie in corso. Prima di assumere qualsiasi cosa, consultarsi con il proprio medico curante.

Essenzedinatura si manleva di qualsiasi responsabilità civile e penale verso chi di sua volontà assuma integratori e sostanze varie non approvate dal proprio medico curante.

Buona Luce!

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *