Il virus nuovo Dio
Varie

Gli anni della follia e della paura.

.La pandemia dilaga.

.

Tutto iniziò con una terribile pandemia, ma negli anni passati non ci furono altre pandemie? Si parla ovunque della famigerata Spagnola avvenuta negli anni 1919-1920. Fu un’influenza sicuramente tremenda, che colpì una popolazione devastata dalla Prima guerra mondiale.

La situazione igienico-sanitaria era pessima; era normale lavare i panni nei fiumi dove si scaricavano tranquillamente le fogne. La denutrizione era endemica; si mangiava poco e male; le carenze nutrizionali, paurose. In alcuni posti la dieta era prevalentemente polenta.

Eppure malgrado tutto, la pestilenza durò appunto 2 anni e poi si esaurì da sola.

Negli anni successivi, fino ai giorni d’oggi, le influenze stagionali, continuarono imperterrite a girare per il mondo indisturbate eppure nessuno le ha più chiamate pandemie, come mai?

Strategia del terrore.

.

Beh chiamare “Pandemia” ogni virus influenzale che fa il giro del mondo ogni anno, porterebbe alla lunga ad “abituare” la popolazione, meglio tenersi buona questa “parolona” per una qualche ghiotta occasione!

Ora appena si accende la scatola magica chiamata televisore, si è bombardati 24 su 24 da notizie catastrofiche e bollettini medici che provocano ulteriore panico tra i telespettatori.

La situazione sulla carta stampata non è diversa, come pure nelle testate giornalistiche online.

Ovunque la solita solfa: Il virus avanza, morti, positivi, nuove ondate, varianti da nomi improponibili.

Il virus esiste?

.

Certamente che esiste, ed è molto pericoloso ed egressivo, come è successo in passato per altri virus che prima avevano circolato poco o per niente.

Questo provoca facilmente complicanze che in persone fragili o che non siano curate tempestivamente possono portare anche alla morte, ma soprattutto si è accurato che provoca coagulazioni del sangue anomale.

I virus sono sempre esistiti e sempre esisteranno, ma l’umanità non si è estinta perché ha sempre trovato il modo di conviverci.

Si può curare?

.

Certamente, come qualsiasi altro virus influenzale.

Malgrado le scellerate indicazioni dell’OMS molti medici coscienziosi che hanno prestato fede al Giuramento di Ippocrate, fin da subito hanno visitato i loro pazienti. Gli hanno prescritto normali farmaci reperibili in qualsiasi farmacia e sono stati guariti quasi tutti.

Ovviamente, come sopra detto, questa influenza è particolarmente aggressiva e quindi le persone con varie o gravi patologie, hanno avuto la peggio.

Perché anni della follia.

.

Fin dall’inizio si è parlato di un virus mortale e sconosciuto; le voci hanno iniziato a girare veloci. C’è chi diceva che è stato manipolato nei laboratori segreti, chi provenisse dal pipistrello, pangolino, serpente ecc.

Sembrava davvero incurabile, ma incredibilmente, invece che attingere informazioni dalle banche dati, soprattutto quelle riguardarti la Sars che è un Coronavirus, si è invitato i medici e quindi la popolazione, alla Vigile attesa e Tachipirina in caso di febbre.

Questa follia ha dato esiti tremendi, infatti si è visto che ai primissimi sintomi, si doveva intervenire subito per scongiurare aggravamenti e che la Tachipirina che è un antipiretico e non un antinfiammatorio, non solo non serviva a nulla, ma anzi faceva diminuire i livelli di Glutatione e quindi andava a peggiorare la situazione degli ammalati.

Le persone venivano portate in ospedale solo quando gravissime e con insufficienze respiratorie e i rianimatori, nella speranza di salvarli, si vedevano costretti ad intubarli, ma così facendo si facevano ulteriori danni ai polmoni già compromessi.

Follia dpcm

La follia dei DPCM.

.

Sulla follia dei vari decreti, si ci potrebbe scrivere un libro. Ne abbiamo viste davvero di tutti i colori, ma tanto per fare un paio di esempi:

Prima al Bar si ci doveva sedere per prendere un caffè, poi si doveva stare in piedi.

Al ristorante di poteva mangiare a pranzo, ma seduti allo stesso tavolo con la stessa persona, non si poteva cenare.

Con il Green pass la follia ha raggiunto vette epiche.

Abbiamo visto gente accalcarsi sui mezzi pubblici di trasporto e poi distanziati sul lavoro o a scuola.

Commesse di negozi sospese dal lavoro perché sprovviste della carta verde, poter rientrare nello stesso negozio toccare la merce, rimetterla a posto e girare in largo ed in lungo tutti gli scaffali, tranquillamente.

Badanti che senza il green pass non potevano lavorare ed accudire i loro anziani, ma potevano viverci insieme perché avevano il domicilio.

Abbiamo visto agli europei di calcio, gente dentro i recinti, circondati dalle forze dell’ordine, tutti quanti con le mascherine e fuori dalle transenne migliaia di persone senza.

Anche in questo caso, di esempi ne potrei scrivere 1000

.

La follia dilaga tra la gente.

.

Ora viene quasi da ridere a pensarci, ma vi ricordate le persone che giravano per la strada con scafandri in testa di ogni tipo, addirittura con la vasca dei pesci rossi a mo’ di astronauta.

Sembrava di essere ritornati al tempo della peste, eppure ora abbiamo medici ed ospedali in abbondanza!

La paura della contaminazione e della morte ha pervaso il mondo. Probabilmente i video della colonna di mezzi militari che trasportavano le bare, ha aumentato le paure inconsce; va be diciamo: Sicuramente, non probabilmente.

Da quel momento, qualsiasi morte era da addebitare al virus, anche se evidentemente la persona era deceduta per altri motivi. Addirittura si facevano tamponi sui cadaveri e se risultavano positivi, era morta certamente di virus!

I parenti non potevano andare ai funerali e i cadaveri venivano cremati.

Le autopsie erano vietate. Curioso eh? Un virus letale di cui non si conosce niente e persone decedute che vengono cremate. È ovvio che facendo così non si sarebbe mai capito come il virus uccida le persone. Uno dei tanti misteri…o no!?

La pazzia
finale campionati europei a Genova

La paura che divide.

.

Anche tra famigliari stretti si è iniziato a guardarsi l’un l’altro, come possibili untori.

Fidanzati che si baciano con le mascherine indossate, abbracci vietati, visite ai parenti vietati, saluti con gomitate o pugni chiusi.

Probabilmente per qualcuno una buona occasione per non andare a trovare amici e parenti anziani rinchiusi in qualche RSA!

La gente ha iniziato a tenere le distanze tra tutti. Si è assistito a scene di isteria collettiva e immagini di persone inseguite da droni o elicotteri, mentre passeggiavano da sole in cima a dei monti o su spiagge deserte.

Ogni contatto fisico o peggio, anche solo che ravvicinato, è diventato vietato e fonte di paura.

Il vaccino Deus supremo.

.

Quello che mi interessa scrivere ora non è tanto se funziona o meno, quanto la follia che ha generato nella popolazione.

Complice ancora una volta la televisione, i giornali e una parte dei social sul web. La maggior parte dei giornalisti sono diventati più simili ai portavoce che investigatori delle notizie. Il copia/incolla è diventata arte e raccontare plateali bugie un vanto!

La popolazione, ma anche all’interno della cerchia di amicizie e addirittura tra parenti, si sono create essenzialmente due fazioni: Pro vax e no vax. Il Dividi et impera ha sempre funzionato e anche questa volta ha centrato l’obbiettivo.

Mentre la gente si scanna, molti perdono il posto di lavoro, la libertà individuale sta diminuendo a vista d’occhio, i suicidi aumentano, aumenti di gas, corrente elettrica, benzina, tutto!

Gli unici che ancora una volta sembrano non avere problemi con questa crisi mondiale, sono i politici, con i loro lauti stipendi e pensioni d’oro! Non si sognano nemmeno di fare sacrifici, li chiedono solo al popolo, come sempre!

E lasciatemi dire che tutte le volte che vedo un prete con la mascherina o il Papa in persona, penso a Gesù Cristo quando guariva i lebbrosi; per non dire della frase: Credo nella scienza” Quale scienza, quella che non ammette l’esistenza di un Dio?

Dove è andata a finire la Fede? A si è andata finire nelle multi nazionali del farmaco!

.

La paura impera.

.

In pratica le persone o hanno paura del virus o del vaccino, ma sempre paura rimane e questa è una cosa davvero deleteria. Ormai lo sanno tutti che la paura, l’ansia, le preoccupazioni, abbassano le difese immunitarie e quindi si è più soggetti al loro attacco.

Di tutti i tipi di paura però quella dei vaccinati, con terza dose con mascherina sulla faccia, che hanno paura di un rapporto ravvicinato con un non vaccinato, è da Oscar. C’è da chiedersi chi è il negazionista. Se io sono vaccinato contro il Morbillo, non ho certo paura se mi avvicino ad una persona con quella malattia!

La paura è talmente dilagante che si è giunti a vaccinare i bambini che non hanno sicuramente problemi a prendersi il virus giallo e diventare così naturalmente immuni, con la scusa che possono infettare i nonni (vaccinati).

Ora naturalmente questo mio piccolo articolo è nulla. In futuro daranno tesi di Laurea e si scriveranno libri su libri, sulla pazzia di questi anni.

Probabilmente delle generazioni di giovani sono state rovinate, come al tempo dei nazisti, ma la storia ci insegna che malgrado tutto, c’è chi va avanti. Chi vivrà, vedrà!

San Fruttuoso di Camogli
San Fruttuoso di Camogli

.

Rimedi alla follia.

.

-Buttare via la televisione; la scatola magica chiamata comunemente Televisore è l’elettrodomestico peggiore che una famiglia possa tenere in casa.

È come pagare un ipnotizzatore per diventare scemi. Chi butterebbe i soldi in questa maniera? Eppure è diventata una cosa normale, pensateci seriamente.

-Smettere di leggere giornali allineati con il pensiero unico.

-Limitare i social, come Facebook e simili.

-Leggere più libri ed informarsi direttamente su più fonti, in maniera sempre critica, senza fermarsi ai titoli.

-Uscire di casa per passeggiate, escursioni, sport, cultura, musica.

-Vedersi con amici e parenti e aprirsi al mondo.

-Leggere libri sul pensiero positovo ed applicarli! Qui una bella lista:

Il pensiero positivo

– Vi consiglio davvero di dare un’occhiata ai vari articoli di questo piccolo sito. Troverete spunti per migliorare la vostra salute psico-fisica e per fare delle belle gite all’aria aperta.

Ripoto qui solo alcuni di essi:

Aumentare le difese immunitarie

Energie di guarigione

Scappare nella natura

.

Disclaimer.

.

Questo articolo nasce da delle mie esperienze personali. Qualsiasi visitatore applichi i dati pubblicati in questo articolo lo fa sotto la sua diretta ed unica responsabilità. Le informazioni contenute nel presente articolo non costituiscono pareri di tipo professionale.

Io non sono un medico. I contenuti di questo sito web e di questo articolo, sono solo a scopo informativo e non intesi a trattare, diagnosticare, prevenire o curare qualsiasi malattia. In questo articolo e sito non si fanno diagnosi o si consigliano terapie o sospensione di terapie in corso. Prima di assumere qualsiasi cosa, consultarsi con il proprio medico curante.

Essenzedinatura si manleva di qualsiasi responsabilità civile e penale verso chi di sua volontà assuma integratori e sostanze varie non approvate dal proprio medico curante.

.

.

.

.

.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.